Assegnato a Piero Angela il premio Ricerca FADOI 2020. “La ricerca è una cosa seria, non è un’opinione da talk show”

577

“Quest’anno abbiamo deciso di consegnare il premio Fadoi Ricerca a Piero Angela una grande uomo di comunicazione, d’informazione, di scienza e di cultura scientifica”. È quanto ha affermato il presidente della Fadoi Dario Manfellotto commentando l’assegnazione del premio al noto giornalista e divulgatore scientifico.

“Sono molto onorato di questo premio – ha detto Piero Angela – . Ho cercato in tutti questi anni di aiutare a diffondere scienza, medicina e tecnologia. E sono particolarmente lieto che sia la società di medicina interna a darmi questo premio perché sono un fan degli internisti dato che sono i medici che sanno tutto del corpo umano e ne conoscono tutte le tessere”.
Piero Angela ha anche affrontato il tema del Covid e i riflessi che la pandemia ha avuto nel modo di comunicare la ricerca scientifica. “È evidente che quando ci si trova di fronte ad un tema così grande e profondo tutti si sentono in dovere d’intervenire. Certamente ci sono state persone che sono state più prudenti e chi meno”.
“Dal punto di vista scientifico e medico – ha precisato – c’è stato un impegno enorme con molti operatori sanitari che purtroppo hanno pagato anche con la vita. Ma è stato poi molto importante che le persone abbiano capito che per la ricerca di un farmaco e di un vaccino occorra passare per una serie di controlli e verifiche continue che non esistono da nessuna altra parte. Si è capito insomma che la ricerca è una cosa seria e non un’opinione da talk show”.

Guarda il video della premiazione