Calendario

Ott
1
Gio
1° Corso Nazionale FADOI Ecografia interventistica @ Ospedale di Magenta
Ott 1–Ott 2 giorno intero
La Medicina Interna italiana, così come in generale la Sanità, sta attraversando un periodo difficile e di profondo cambiamento. Da un lato la necessità di gestire un aumento delle prestazioni richieste e dall’altro la costante e inesorabile contrazione delle risorse (umane ed economiche).
La popolazione presenta elevati fattori di rischio di contrarre patologie e necessita pertanto di assistenza quali/quantitativa “a 360°” e contemporaneamente di interventi il più possibile tempestivi. D’altro canto, la presa di coscienza delle patologie da parte del paziente ha portato ad un rapporto medico-paziente molto complesso, che prevede il coinvolgimento del paziente stesso nelle scelte diagnostico-terapeutiche. Da ciò risulta mandatario per l’internista saper eseguire tutta una seria di indagini diagnostiche ed interventistiche ecografiche, che tali manovre siano eseguite in modo corretto, secondo le più recenti linee guida e procedure validate, in tempi contenuti, nelle condizioni di maggior comfort, sicurezza e rapidità per il Paziente, così da minimizzare le eventuali complicanze ed i costi di gestione.
In questo ambito nasce il Corso di Ecografia Interventistica FADOI, che ha l’obiettivo di mostrare le competenze interventistiche di cui l’Internista non può fare a meno, anche con la partecipazione di alcuni dei più noti specialisti a livello internazionale, con la speranza di contribuire a formare una nuova “schiera” di Internisti “Interventisti”.

Visualizza tutti i dettagli e il programma del corso

Dic
3
Gio
XIX Congresso Regionale FADOI Campania @ Auditorium dell’Ospedale Fatebenefratelli di Napoli
Dic 3–Dic 4 giorno intero
Il XIX Congresso Regionale della FADOI Campania si terrà il 3-4 dicembre 2020 presso l’Auditorium dell’Ospedale Fatebenefratelli di Napoli. Il suo titolo è: “… anche in salita il cammino continua”, volto a sottolineare la tenacia delle Medicine Interne Ospedaliere nel volere continuare il loro percorso per migliorare la qualità dell’assistenza, anche tra le mille difficoltà sociali, organizzative, economiche, burocratiche e strutturali tra le quali si dibatte il nostro Sistema Sanitario Nazionale, specialmente nella nostra regione.
Anche quest’anno il XIX Congresso Regionale della FADOI Campania si concentra su aspetti clinici legati alla complessità, fragilità, cronicità, criticità dei pazienti ricoverati nei reparti di Medicina Interna. La sua struttura ricalca sostanzialmente quella dello scorso anno e che ci ha garantito un elevato profilo scientifico e una buona interattività con la platea.
Nei due giorni di lavori congressuali il programma prevede quattro sessioni articolate su workshop, presentazione di casi clinici, circa dieci letture, due delle quali tratteranno “patologie rare”, perché l’Internista è lo specialista delle “diagnosi difficili” e che se esistono
centri di riferimento per il trattamento di queste patologie, a tali centri queste patologie possono essere indirizzati solo se la diagnosi viene fatta. Questo è, appunto, il compito dell’Internista e, d’altra parte, se tali diagnosi vengono ipotizzate e poi realizzate forse
scopriremo che esse non sono poi “rare” come sembrano.
Un’altra lettura sarà dedicata prodotti per il fumo a “rischio modificato”, argomento di grande attualità e sul quale è necessario fare conoscenza, per far sì che il fenomeno venga quantomeno gestito dai dottori e non dalla pubblicità delle grandi industrie. Sono previsti sei workshop che affronteranno argomenti di grande attualità, con un coordinatore che guiderà un team di esperti, ai quali verranno posti quesiti d’importante impatto clinico e gestionale, anche
dall’uditorio. Vi sarà l’abituale tavola rotonda a quattro voci sulle ultime novità e sui punti di forza degli anticoagulanti orali diretti. In entrambe le giornate il congresso avrà inizio con una sessione di comunicazioni e sarà allestita anche una sessione poster, in uno
spazio dedicato in modo da poter dare ampio respiro anche ai poster.
In contemporanea con il Congresso FADOI, nella giornata del 4 dicembre si svolgerà il Congresso dell’Associazione Infermieristica ANIMO, con interventi dedicati alla gestione di tecniche infermieristiche (VAC Therapy, NIV, Stomie) che sono ormai quotidianamente utilizzate nei reparti di Medicina Interna.

 

Visualizza tutti i dettagli e il programma del Congresso

Dic
4
Ven
Problematiche infettivologiche emergenti in Medicina Interna e guida all’uso razionale della terapia antimicrobica @ Hotel 500
Dic 4@8:00 am–5:30 pm
Negli ultimi anni si è assistito ad un importante incremento delle antibioticoresistenze, tanto che germi un tempo considerati “facili” rappresentano oggi, sempre più frequentemente, una vera e propria sfida per le nostre scelte terapeutiche. Il problema assume una dimensione ampia, di igiene pubblica. Tutto ciò, in gran parte, è stato causato dall’uso indiscriminato e irrazionale che si è fatto nel tempo degli antibiotici, ma è arrivato oggi il momento di ripensare seriamente ad un nuovo approccio alla gestione di terapie, non solo empiriche ma anche mirate (necessità di uno sforzo ad una approfondita lettura “fenotipica” dell’antibiogramma), che sono la conseguenza di ragionamenti effettivamente complessi ma ineludibili.
Inoltre è da qualche tempo disponibile la possibilità di fare il cosiddetto antibiogramma molecolare, ma il suo uso su larga scala al momento non è proponibile, e va chiarito come esso integri quello fenotipico tradizionale. Recentemente sono state inoltre introdotte delle significative novità in tema di terapia antibiotica contro i germi multiresistenti, ma il ruolo delle cosiddetti nuovi antibiotici, specialmente nei reparti di Medicina Interna, deve ancora essere in gran parte stabilito. Tra gli aspetti più importanti al momento di impostare una “terapia empirica ragionata”, dovremmo quindi considerare come centrale il potenziale “impatto ecologico” delle nostre scelte, sia nei confronti dell’equilibrio microbiologico del singolo paziente sia di quello della comunità. Stiamo vivendo una vera e propria rivoluzione in campo medico, e l’impressione è che fino ad ora troppo poco se ne sia percepita la reale importanza. La Medicina Interna, attualmente, si trova a gestire la massima parte di queste problematiche. Questo corso, ormai alla sesta edizione, ha lo scopo di sensibilizzare e formare l’Internista alle molteplici problematiche sopra espresse.

 

VISUALIZZA I DETTAGLI COMPLETI E IL PROGRAMMA DELL’EVENTO