CORONAVIRUS ▪ Manfellotto: “Non è il momento delle divisioni”

172

“Stimo moltissimo Zangrillo e Gattinoni che sono due grandi intensivisti e due pilastri della medicina italiana. Però credo che in questo momento non valga la pena dividersi o far prevalere il proprio pensiero personale.

Non esiste un approccio al Covid-19 di destra o di sinistra, al contrario di quanto è stato detto da qualche commentatore, usando categorie antiche e inadatte al dibattito scientifico”.
È quanto afferma Dario Manfellotto, il presidente della Fadoi, che hanno assistito oltre il 60% degli italiani colpiti dal virus.
“L’importante – sottolinea – è indicare la strada per una ripartenza in sicurezza all’interno degli ospedali ed è soltanto su questo che noi medici possiamo intervenire con competenza”.
“Credo che in questo momento – conclude – debba prevalere un approccio di tipo globale e collaborativo mettendo insieme le varie competenze e specialità così come noi medici internisti siamo abituati e sempre disponibili a fare”.

 

Articolo su QUOTIDIANO SANITA’, 01 giugno 2020

Articoli collegati: Zangrillo (San Raffaele): “Il Covid dal punto di vista clinico non esiste più. Sono tre mesi che ci sciorinano numeri che hanno evidenza zero”. Zampa (Min. Salute): “Un messaggio sbagliato”