Community-Acquired Pneumonia

Nonostante i progressi dell’antibioticoterapia la polmonite comunitaria (CAP) è ancora oggi caratterizzata da elevata morbilità e frequente necessità di ricorso all’ospedalizzazione.

Nei pazienti anziani in particolare la gestione clinica della CAP è frequentemente complicata dalla presenza contemporanea di fattori di rischio e comorbilità. Ciò influenza le caratteristiche eziologiche dell’infezione e la gravità complessiva delle condizioni cliniche dei pazienti, imponendo quindi una particolare attenzione clinica e l’adozione di strategie terapeutiche peculiari.

La rilevanza clinica della CAP ha indotto numerose autorevoli società scientifiche a definire ed aggiornare periodicamente linee-guida su diagnosi e terapia di questa grave infezione batterica.

Tuttavia pochi sono gli studi che hanno valutato l’impatto dell’aderenza alle linee guida sull’outcome clinico in condizioni di “real-life.” Nel 2002 FADOI ha promosso la creazione di un Gruppo Multidisciplinare comprendente internisti ed esperti del settore con competenze specifiche complementari (microbiologiche, infettivologiche, farmacologiche, pneumologiche), con l’obiettivo di redigere le raccomandazioni sulla gestione delle infezioni delle basse vie respiratorie in Medicina Interna, che tenesse conto di documenti simili disponibili in altri Paesi, così come delle caratteristiche peculiari della realtà italiana.

Lo studio FASTCAP è stato condotto con l’obiettivo di valutare gli effetti dell’implementazione delle raccomandazioni FADOI sulla gestione delle CAP, in pazienti ricoverati in reparti di Medicina Interna, in termini di gestione generale, scelte terapeutiche, ed evoluzione clinica.

Nell’ambito dello studio si sono infatti svolte due fasi di raccolta dati, una retrospettiva riguardante l’anno 2002, l’altra prospettica che ha riguardato il periodo giugno 2003-maggio 2004, fra di loro intervallate dall’applicazione di un programma formativo di divulgazione-implementazione delle raccomandazioni FADOI.

Allo studio hanno partecipato 31 reparti di Medicina Interna distribuiti sul territorio nazionale, che hanno raccolto i dati relativi ad oltre 1400 pazienti per ciascuna delle due fasi di studio. In termini generali, lo studio ha evidenziato come l’implementazione delle raccomandazioni FADOI si sia accompagnata a modifiche dell’atteggiamento terapeutico coerente con quanto da esse raccomandato, e ad un miglioramento dell’outcome clinico, soprattutto nei pazienti con grado più severo di polmonite comunitaria.

 

SCARICA L’ARTICOLO

I risultati dello studio, a livello clinico e in funzione delle implicazioni di carattere farmaco economico, sono stati oggetto delle seguenti pubblicazioni:

  • Iori I, Gussoni G, Blasi F et al. Linee-guida e gestione ospedaliera delle polmoniti acquisite in comunità: l’esperienza italiana dello studio FASTCAP. Ital J Med 2008;
  • Lazzaro C, Gussoni G, Iori I. Studio FASTCAP – gestione ospedaliera delle polmoniti acquisite in comunità: valutazione farmacoeconomica della fase prospettica. Ital J Med 2008;
  • Blasi F, Iori I, Bulfoni A et al. Does implementation of pneumonia guidelines improve patient management? A three-phase study in Italian Internal Medicine departments. Eur Resp J  2008; 32: 902-910.

 

CONDIVIDI
PrecedenteStudio GEMINI
SuccessivoStudio MEDICOMPLEX