Studio COMPLEXICO

1692

Complessità dei pazienti con Broncopneumopatia Cronica Ostruttiva (BPCO) e ricoverati nei Reparti di Medicina Interna: studio osservazionale multicentrico

Le comorbidità e le condizioni generali di vita influenzano la gestione della malattia e l’outcome clinico nei pazienti con broncopneumopatia cronica ostruttiva (BPCO). I pazienti ricoverati in Medicina Interna sono spesso anziani, con un grande numero di comorbilità e spesso molto fragili. Scopo dello studio COMPLEXICO è quello di valutare la prevalenza della BPCO tra i pazienti ospedalizzati in Medicina Interna, la percentuale di pazienti con BPCO con almeno tre malattie croniche concomitanti, e la complessità globale dei pazienti con BPCO riferendosi ai dipartimenti di Medicina Interna. Si tratta di uno studio osservazionale prospettico e multicentrico che coinvolge 43 Unità di Medicina Interna in Italia. Sono stati arruolati 1002 pazienti consecutivi ricoverati per qualsiasi causa con diagnosi accertata o de novo della BPCO documentata da spirometria. La complessità dei pazienti con BPCO è stata descritta attraverso il Multidimensional Prognostic Index (MPI). Il valore prognostico di MPI è considerato superiore a quelli previsti dai singoli parametri inclusi nel punteggio:  Instrumental Activities of Daily Living, Short-Portable Mental Status Questionnaire, Mini Nutritional Assessment, Exton-Smith Score, Comorbidity Index Rating Scale, numero di farmaci, e lo stato di convivenza.  La prevalenza della BPCO nei pazienti ricoverati in Medicina Interna e in base allo studio e ai criteri di inclusione, è stata del 18,1%. La media dell’MPI score è stata di 0.43 ± 0.15 e in accordo con la stratificazione algoritmica per il calcolo di questo indice il 31,8% dei pazienti sono stati classificati a basso rischio, il 58,9% a rischio moderato e il 9,3 % a rischio severo per la mortalità ad un anno. Queste percentuali sembrano sottolineare ulteriormente che i pazienti con BPCO e ricoverati in Medicina Interna per esacerbazione acuta di BPCO o malattie concomitanti, rappresentano una sottopopolazione con condizioni cliniche difficili e hanno bisogno di cure. In conclusione, i dati dello studio FADOI-COMPLEXICO confermano che i pazienti affetti da BPCO ricoverati nei reparti di Medicina Interna hanno un livello rilevante di comorbidità, e più di due terzi dei pazienti appaiono in moderata a grave prognosi se stratificati in base al punteggio MPI convalidato. Lo studio COMPLEXICO può aiutare ad aumentare la consapevolezza dei medici sulla complessità dei pazienti con BPCO e l’opportunità di prendere in considerazione un approccio diagnostico e terapeutico più completo per la loro gestione.

I risultati dello studio sono stati pupplicati sull’Italian Journal of Medicine.

SCARICA L’ARTICOLO
Nozzoli C, Anastasio L, Fabbri LM et al. Complexity of patients with chronic obstructive pulmunary disease hospitalized in internal medicine: a survey by FADOI. Italian Journal of Medicine 2015;9:120-124