XVI° Congresso Regionale FADOI Piemonte e Valle d’Aosta

    0
    55
    Quando:
    ottobre 13, 2018 giorno intero
    2018-10-13T00:00:00+02:00
    2018-10-14T00:00:00+02:00
    Dove:
    Hotel NH Torino Centro
    Corso Vittorio Emanuele II
    104, 10121 Torino TO
    Italia
    Contatto:
    Planning Congressi
    051 300100

    Come nei nostri precedenti Congressi Regionali, abbiamo dedicato una presentazione su questioni di “real life” ed in particolare alla proposta di gestione di pazienti ipertesi arteriosi con scompenso cardiaco ai fini di innescare il processo virtuoso di integrazione delle figure professionali per la miglior gestione del problema. Accanto a ciò, abbiamo confermato lo schema di sessione su argomenti controversi con grande ricaduta pratica dove i Relatori dovranno rispondere, a mo’ di colpo secco, sostanzialmente alle domande: se sì, perché? se no, perché? nel giustificare le scelte.  Gli argomenti focalizzeranno le modalità di anticoagulazione nelle grandi patologie tromboemboliche, l’ impiego dei vaccini, l’ uso dei farmaci biotecnologici/biosimilari, di quali strategie possa ulteriormente beneficiare il paziente nel post-infarto miocardico, la gestione più congrua dell’ encepalopatia porto-sistemica. Tutti questi argomenti  saranno discussi e dipanati con la metodica del “focus on topic” ed interazione con la sala, ponendo al centro il paziente con la sua problematica complessa e la complessità delle decisioni operative. Tutte le presentazioni faranno riferimento a dati di evidence based medicine ed evidence based practice, nonchè linee guida accreditate. Una sessione sarà dedicata alle novità su argomenti caldi della professione sia in ambito ematologico con riguardo alle nuove frontiere del trattamento della policitemia vera, sia in ambito endocrinologico/internistico per la miglior gestione clinico-terapeutica dell’ osteoporosi, sia  come abbattere ulteriormente il rischio cardiovascolare nei pazienti con diabete mellito tipo 2 con i nuovi farmaci, le questioni riguardanti la bronco-dilatazione nella BPCO, quali risvolti dalle linee guida per l’ ipertensione arteriosa. L’ intento, infatti, è organizzare un Congresso che porti un valore aggiunto alla difficile professione dell’internista attraverso una raccolta attenta delle evidenze scientifiche con discussione di argomenti che impegnano le professionalità in condizioni particolari, foriere di dubbi clinico-gestionali, avendo sempre lo scopo di fornire uno strumento pratico di lavoro. Pertanto gli argomenti trattati non potranno prescindere da un’analisi dei dati consolidati della letteratura, come è stato indicato ai relatori nel momento di attribuzione dell’incarico, ma dovranno essere fornite regole pratiche di comportamento da trasferire nell’attività assistenziale quotidiana ai fini di ottenere uno strumento pratico di razionalizzazione delle scelte e delle risorse. Riteniamo inoltre fondamentale l’interazione con i nostri infermieri di Medicina Interna e pertanto in questo Congresso abbiamo dedicato due sedute congiunte. La prima riguarda la conoscenza dei livelli di coscienza, con le ovvie conseguenze assistenziali, e quanto la gestione della nutrizione in regime di ricovero si interconnetta con il miglioramento di salute. La seconda, partendo dall’ analisi delle SDO, si focalizzerà sui determinanti sociali dello stato di salute ed il ruolo dell’ infermiere professionale case manager, con una discussione finale che permetta il confronto per un incremento del dialogo interprofessionale, nell’ ottica di aiuto non al “malato”, ma alla “persona malata”. Considerazioni che si concretizzano quotidianamente nell’ ambito dell’ assistenza in Medicina Interna.

    Scarica il programma del congresso