Scuola FADOI Lazio Sud: “Broncopatia ostruttiva cronica”

    0
    280
    Quando:
    novembre 8, 2019 giorno intero
    2019-11-08T00:00:00+01:00
    2019-11-09T00:00:00+01:00
    Dove:
    Sala Conferenze Ordine dei Medici di Latina
    Piazza Angelo Celli
    3, 04100 Latina LT
    Italia
    Contatto:
    Planning Congressi
    051 300100

    La BPCO ha una prevalenza correlata all’età, come per altre malattie croniche è in netto aumento.

    Sebbene la malattia eserciti il suo peso maggiore, in termini di consumo di risorse, soprattutto nelle fasi avanzate e terminali , la BPCO è un problema non trascurabile anche in età giovanile. Il 10% di giovani tra i 20 e i 44 anni presenta tosse ed espettorato ma non ha ancora sviluppato alterazioni funzionali, il 3,6% presenta sintomi con ostruzione bronchiale.

    Tra le principali cause vi è il fumo di sigaretta: si stima che il 15-50% dei fumatori sviluppi BPCO nel corso della vita ma anche altri inquinanti ambientali, domestici o lavorativi contribuiscono alla genesi.

    La combustione di materiali fossili per il riscaldamento o la cucina ha un ruolo emergente soprattutto in alcune aree del globo. .

    La BPCO e’ una patologia spesso sottostimata che riveste una notevole rilevanza in termini epidemiologici, economici e di impatto sulla qualità della vita ed è una delle principali cause di morbilità e mortalità.

    In Italia le malattie dell’apparato respiratorio rappresentano la terza causa di decesso, sia per gli uomini sia per le donne (7% e 6%, rispettivamente). Si stima che nel 2020 la disabilità BPCO-correlata passerà dal nono al quinto posto in termini di DALYs (Disability-adjusted life years).

    Alcune evidenza hanno sottolineato come la BPCO sia ampiamente sottostimata e sotto‐diagnosticata oscillando con una prevalenza variabile dal 4 al 10% della popolazione adulta. Nella popolazione del Lazio ≥40 anni , circa 135.000 uomini e 165.000 sono affette da BPCO, con una tasso grezzodi 87.9 x 1000 residenti negli uomini e 92.1 per le donne.

    Nei pazienti con BPCO sono frequenti le comorbidità che ne rendono complessa la gestione. La morbilità da BPCO può essere infatti influenzata da altre comorbidità croniche direttamente correlate alla BPCO quali malattie cardiovascolari, diabete mellito che hanno una influenza sullo stato di salute del paziente e sul trattamento della BPCO. Quando la BPCO è diagnosticata, ma non è la causa principale di morte, il 25–55% dei decessi sono dovuti a malattie cardiovascolari , il 4–11% dei decessi sono dovuti ad altre cause respiratorie, il 7–15% sono dovuti a tumori maligni.

    La BPCO è legata ad un significativo costo economico e le riacutizzazione rappresentano la maggior spesa per il sistema sanitario: esiste infatti una relazione diretta tra il grado di gravità della BPCO ed il costo dell’assistenza, quali ricoveri ospedalieri e ossigeno terapia, oltre ai costi indiretti sia a carico del paziente sia dei suoi familiari e ai costi sociali legati alla disabilità.

    Scarica il programma del corso