Calendario

Mag
23
gio
Secondo evento monotematico FADOI Giovani – ANíMO Veneto: focus sulle buone pratiche cliniche nel tromboembolismo venoso ed arterioso in Medicina Interna @ Ospedale dell’Angelo - Aula Blu
Mag 23 giorno intero

Il tromboembolismo venoso ed arterioso rappresenta un rilevante problema sanitario.

La sua incidenza aumenta con l’età,  in condizione di plurimorbidità,  e nel paziente fragile.  Aspetti tutti comuni al malato ricoverato nel reparto di Medicina.

La terapia antitrombotica è in grado di curare la malattia, di prevenire sia il primo episodio trombotico che le recidive, e di migliorare gli end points più sensibili (mortalità e morbilità).

L’avvento dei Nuovi Anticoagulanti Orali (NAO), meglio definiti DOAC (Direct Oral Anticoagulants) anticoagulanti ad azione diretta, ha rapidamente cambiato i vecchi paradigmi sul trattamento tanto che  sono entrati nelle più importanti linee guida.

Resta da definire meglio il loro uso in situazioni meno comuni: la trombofilia maggiore e minore, il cancro (prevenzione e trattamento), la coronaropatia e la arteriopatia, e la insufficienza d’organo (renale ed epatica) .

L’utilizzo dei DOAC ha prodotto inoltre nuove raccomandazioni sulle interazioni farmacologiche,  sulla preparazione del paziente da sottoporre a manovre invasive e sul rischio emorragico.  Aspetti che devono essere conosciuti da tutte le figure sanitarie (medici ed infermieri).

Questi ed altri argomenti saranno trattati dai giovani FADOI  e dall’ANIMO in un convegno dal titolo : Focus sulle buone pratiche cliniche nel tromboembolismo venoso ed arterioso in medicina interna.

Scarica il programma del congresso

Mag
31
ven
In Motion – Le nuove sfide nella gestione dello Scompenso Cardiaco in Medicina Interna – Bari @ Hotel Mercure "Villa Romanazzi Carducci"
Mag 31 giorno intero

Lo scompenso cardiaco è fra le patologie più frequenti fra i pazienti ricoverati in Medicina Interna, anzi probabilmente la più frequente in assoluto. Trattandosi di una patologia cronica, con possibili ricorrenti episodi di acuzie, e della età adulta avanzata, lo scompenso cardiaco si caratterizza per una elevata concomitanza di altre patologie e conseguenti trattamenti, che rende la gestione di questi ammalati particolarmente complessa.

Negli ultimi anni le conoscenze fisiopatologiche sullo scompenso cardiaco si sono sensibilmente arricchite, e con esse gli algoritmi diagnostici e terapeutici per questa malattia. Il Convegno promosso da Fondazione FADOI ha l’obiettivo di analizzare, nella prospettiva del paziente poli-patologico e poli-trattato tipico dei reparti di Medicina Interna, le più attuali indicazioni e prospettive da un punto di vista diagnostico e terapeutico (farmacologico e non), con focus sul paziente con concomitante alterazione della funzione renale, metabolica e del controllo pressorio. Particolare attenzione verrà altresì rivolta agli aspetti relativi alla qualità di vita di questi pazienti e al contesto organizzativo e normativo che può condizionare l’utilizzo dei presidi terapeutici disponibili.

Scarica il programma del convegno

In Motion – Le nuove sfide nella gestione dello Scompenso Cardiaco in Medicina Interna – Genova @ Starhotels President
Mag 31 giorno intero

Lo scompenso cardiaco è fra le patologie più frequenti fra i pazienti ricoverati in Medicina Interna, anzi probabilmente la più frequente in assoluto. Trattandosi di una patologia cronica, con possibili ricorrenti episodi di acuzie, e della età adulta avanzata, lo scompenso cardiaco si caratterizza per una elevata concomitanza di altre patologie e conseguenti trattamenti, che rende la gestione di questi ammalati particolarmente complessa.

Negli ultimi anni le conoscenze fisiopatologiche sullo scompenso cardiaco si sono sensibilmente arricchite, e con esse gli algoritmi diagnostici e terapeutici per questa malattia. Il Convegno promosso da Fondazione FADOI ha l’obiettivo di analizzare, nella prospettiva del paziente poli-patologico e poli-trattato tipico dei reparti di Medicina Interna, le più attuali indicazioni e prospettive da un punto di vista diagnostico e terapeutico (farmacologico e non), con focus sul paziente con concomitante alterazione della funzione renale, metabolica e del controllo pressorio. Particolare attenzione verrà altresì rivolta agli aspetti relativi alla qualità di vita di questi pazienti e al contesto organizzativo e normativo che può condizionare l’utilizzo dei presidi terapeutici disponibili.

Scarica il programma del convegno

La complessità in Medicina Interna: “Il Paziente Critico” @ Camera di Commercio di Modena - Sala "Leonelli"
Mag 31 giorno intero

Il Convegno si configura come un appuntamento importante per affrontare i temi del paziente acuto internistico complesso ed in particolare del paziente che necessita, per motivi clinici, di un monitoraggio medico infermieristico strumentale di tipo semintensivo. Lo spettro di problemi è, come d’abitudine nei Convegni internistici, estremamente ampio: novità in tema di Insufficienza Respiratoria antibiotico terapia, terapia anticoagulante, Fibrillazione Atriale, scompenso cardiaco, fibrillazione atriale, BPCO e diabete. Le relazioni avranno una durata di 20-30 minuti per consentire un’ampia e approfondita discussione di ogni argomento con l’uditorio, costituito da medici e specializzandi diarrea internistica o medica.

Scarica il programma del convegno

Giu
7
ven
In Motion – Le nuove sfide nella gestione dello Scompenso Cardiaco in Medicina Interna – Napoli @ Centro di Biotecnologie, Padiglione X, AORN Cardarelli, Napoli
Giu 7 giorno intero

Lo scompenso cardiaco è fra le patologie più frequenti fra i pazienti ricoverati in Medicina Interna, anzi probabilmente la più frequente in assoluto. Trattandosi di una patologia cronica, con possibili ricorrenti episodi di acuzie, e della età adulta avanzata, lo scompenso cardiaco si caratterizza per una elevata concomitanza di altre patologie e conseguenti trattamenti, che rende la gestione di questi ammalati particolarmente complessa.

Negli ultimi anni le conoscenze fisiopatologiche sullo scompenso cardiaco si sono sensibilmente arricchite, e con esse gli algoritmi diagnostici e terapeutici per questa malattia. Il Convegno promosso da Fondazione FADOI ha l’obiettivo di analizzare, nella prospettiva del paziente poli-patologico e poli-trattato tipico dei reparti di Medicina Interna, le più attuali indicazioni e prospettive da un punto di vista diagnostico e terapeutico (farmacologico e non), con focus sul paziente con concomitante alterazione della funzione renale, metabolica e del controllo pressorio. Particolare attenzione verrà altresì rivolta agli aspetti relativi alla qualità di vita di questi pazienti e al contesto organizzativo e normativo che può condizionare l’utilizzo dei presidi terapeutici disponibili.

Scarica il programma del convegno

Giu
14
ven
Convegno Regionale FADOI-AIPO Il polmone nelle malattie sistemiche @ Istituto Figlie di San Camillo, Auditorium
Giu 14 giorno intero

La Medicina Interna e la Pneumologia hanno visto, negli ultimi anni, un notevole fermento di nuove acquisizioni in campo diagnostico e terapeutico. L’imaging toracico, in particolare si è avvalso dell’utilizzo della metodica PET e PET-TAC, il cui ruolo non è più confinato allo studio del paziente oncologico, ma è utile anche per lo studio delle malattie interstiziali e granulomatose del polmone con impatto sistemico. La TAC torace ad alta risoluzione e la TAC spirale multistrato hanno profondamente cambiato lo studio del polmone profondo e la diagnosi precoce del tumore polmonare e delle altre patologie.

Il convegno si propone di fare il punto sulle malattie sistemiche in ambito pneumologico con riferimento alla ipertensione polmonare, all’ambito gastroenterologico, ematologico e reumatologico. Un particolare riferimento verrà fatto sulla BPCO e sugli sviluppi in ambito diagnostico e terapeutico.

Scarica il programma del convegno

Giu
21
ven
In Motion – Le nuove sfide nella gestione dello Scompenso Cardiaco in Medicina Interna – Lamezia Terme @ T Hotel Lamezia
Giu 21 giorno intero

Lo scompenso cardiaco è fra le patologie più frequenti fra i pazienti ricoverati in Medicina Interna, anzi probabilmente la più frequente in assoluto. Trattandosi di una patologia cronica, con possibili ricorrenti episodi di acuzie, e della età adulta avanzata, lo scompenso cardiaco si caratterizza per una elevata concomitanza di altre patologie e conseguenti trattamenti, che rende la gestione di questi ammalati particolarmente complessa.

Negli ultimi anni le conoscenze fisiopatologiche sullo scompenso cardiaco si sono sensibilmente arricchite, e con esse gli algoritmi diagnostici e terapeutici per questa malattia. Il Convegno promosso da Fondazione FADOI ha l’obiettivo di analizzare, nella prospettiva del paziente poli-patologico e poli-trattato tipico dei reparti di Medicina Interna, le più attuali indicazioni e prospettive da un punto di vista diagnostico e terapeutico (farmacologico e non), con focus sul paziente con concomitante alterazione della funzione renale, metabolica e del controllo pressorio. Particolare attenzione verrà altresì rivolta agli aspetti relativi alla qualità di vita di questi pazienti e al contesto organizzativo e normativo che può condizionare l’utilizzo dei presidi terapeutici disponibili.

Scarica il programma del convegno

In Motion – Le nuove sfide nella gestione dello Scompenso Cardiaco in Medicina Interna – Padova @ Crowne Plaza Padova
Giu 21 giorno intero

Lo scompenso cardiaco è fra le patologie più frequenti fra i pazienti ricoverati in Medicina Interna, anzi probabilmente la più frequente in assoluto. Trattandosi di una patologia cronica, con possibili ricorrenti episodi di acuzie, e della età adulta avanzata, lo scompenso cardiaco si caratterizza per una elevata concomitanza di altre patologie e conseguenti trattamenti, che rende la gestione di questi ammalati particolarmente complessa.

Negli ultimi anni le conoscenze fisiopatologiche sullo scompenso cardiaco si sono sensibilmente arricchite, e con esse gli algoritmi diagnostici e terapeutici per questa malattia. Il Convegno promosso da Fondazione FADOI ha l’obiettivo di analizzare, nella prospettiva del paziente poli-patologico e poli-trattato tipico dei reparti di Medicina Interna, le più attuali indicazioni e prospettive da un punto di vista diagnostico e terapeutico (farmacologico e non), con focus sul paziente con concomitante alterazione della funzione renale, metabolica e del controllo pressorio. Particolare attenzione verrà altresì rivolta agli aspetti relativi alla qualità di vita di questi pazienti e al contesto organizzativo e normativo che può condizionare l’utilizzo dei presidi terapeutici disponibili.

Scarica il programma del convegno